Il Metodo Montessori in cucina

Che sia una classe scolastica o una famiglia, la comunità Montessori è un luogo del corpo e della mente in cui tutti, adulti e bambini, nutrono un amore genuino per la conoscenza. Questa comunità è infatti l’ambiente ideale per apprendere tutto ciò che è di interesse del bambino e dell’adolescente.

Per questo motivo in essa si pratica il metodo Montessori, il quale è un sistema di insegnamento olistico incentrato sui bambini e le loro connaturate capacità di apprendimento.

Noi di Orto in Tasca non abbiamo dubbi che voi abbiate già sentito nominare l’italiana Maria Montessori: prima donna a laurearsi presso la facoltà di medicina dell’Università di Roma, usò le classi scolastiche come dei veri e propri laboratori per studiare il comportamento e le qualità dei bambini, trovando le soluzioni più adatte a stimolare il loro massimo potenziale, sia a scuola che nella vita. Il suo metodo, conseguentemente, è stato applicato da circa 60.000 scuole nel mondo.

Il metodo Montessori, tuttavia, può essere applicato anche tra le mura di casa e all’aperto.

I bambini, infatti, sono attratti da ciò che li incuriosisce, indipendentemente dal luogo in cui essi si trovino: il loro approccio al mondo è di tipo sensoriale e, per questo motivo, ogni senso deve essere stimolato con esercizi e strumenti educativi che possano essere declinati con successo in diversi ambiti e situazioni.

Gli spazi Montessori e il principio della Pratica

I luoghi d’apprendimento in cui il metodo Montessori può essere applicato sono disposti ed arredati in modo da incoraggiare l’esplorazione degli spazi, l’indipendenza del bambino e la comunicazione tra esseri viventi. L’autonomia e la libertà si devono estendere anche negli spazi esterni, ove i bambini imparano a conoscere la natura e il lavoro manuale, a sviluppare capacità motorie e a gestire le dinamiche del gioco in solitaria o gruppo.

I bambini, poi, risultano molto più motivati all’apprendimento quando riescono a vedersi come persone sicure ed autonome. Ciò può accadere solo mediante esercizi pratici e legati alla vita reale, i quali permettono loro di padroneggiare il mondo che li circonda. Inoltre, i bambini non sono interessati tanto a svolgere un compito per il suo risultato, quanto per il processo stesso dell’azione: per questo motivo, sono portati alla ripetitività, perché è attraverso essa che nutrono la propria curiosità.

Gli adulti Montessori come insegnanti vigili ma non oppressivi

E per quanto concerne gli adulti? In questo caso, è necessario partire dal presupposto per il quale gli insegnanti Montessori dirigano i bambini verso opportunità di apprendimento piuttosto che “insegnare” loro sterili concetti. Con calma, rispetto e discrezione, i maestri e le maestre Montessori si devono così spostare nell’aula, rispondendo ai bisogni dei singoli alunni e stimolando la loro connaturata curiosità qualora questi ne abbiano necessità .

Inoltre, anche i genitori possono essere a loro volta delle specie di insegnanti Montessori: basta che si sintonizzino sul ritmo dei loro figli, creando un ambiente casalingo che sia invitante e in cui i piccoli possano muoversi con le proprie tempistiche. Rispondere alle loro domande, includerli nelle attività domestiche e cercare di ritagliare del tempo per passeggiare e giocare assieme sarebbero poi delle ulteriori tattiche per rafforzare il metodo Montessori e il legame genitoriale.

La cucina come luogo ideale per l’apprendimento Montessori

Tra le più importanti attività domestiche in cui includere i bambini cucinare è certamente quella più divertente e importante. Se fatto seguendo preparazioni e cotture su misura di bimbo, infatti, questo piccolo rituale familiare può regalare moltissimi momenti di insegnamento: dalle misure alle quantità di una ricetta per spiegare la matematica, alle molteplici parole che possono essere apprese per ampliare il vocabolario, un genitore può trovare un’infinità di spunti per coinvolgere in pratica ed intelletto i più piccoli.

Per questo motivo, noi di Orto in Tasca abbiamo creato una guida per aiutare tutti gli adulti desiderosi di imparare il metodo Montessori in cucina: dai primi passi per la preparazione degli spazi, sino alle varie attività possibili in base all’età dei bambinik, per voi non ci saranno più segreti o remore. In men che non si dica, avrete acquisito tanti piccoli, volenterosi e affamati sous chef e, sorprendentemente, non ve ne pentirete.

Follow me

Alessia Sofia Giorgiutti

23 anni, viaggiatrice instancabile laureata in Scienze Internazionali e Diplomatiche, ha acquisito la sua esperienza negli ambiti della comunicazione e della produzione creativa direttamente su campo, tra Italia, Finlandia, Regno Unito e U.S.A. Ad oggi si occupa di elaborazione e traduzione di contenuti scritti per imprese italiane e lavora come consulente social media per le campagne socio-politiche EU Neighbours East e #EU4Energy della Commissione Europea per conto della compagnia di ricerca e consulenza economica Ecorys.

Per contatti: alessia.s.giorgiutti@outlook.com
Avatar
Follow me

Latest posts by Alessia Sofia Giorgiutti (see all)

Chiudi il menu