Estate? Voglia di frutti rossi!

Finalmente è arrivato il caldo! Dopo un maggio piovoso, il sole e il caldo sono qui! E con loro anche questi frutti, un piccolo concentrato di vitamine (A, B, C, E e K), sali minerali (sodio, ferro, silicio, magnesio, calcio e potassio) e antiossidanti che è fondamentale assumere in questo periodo dell’anno.

Oltre ad essere un’ottima fonte di micronutrienti, sono anche buonissimi: uno tira l’altro e a volte è difficile fermarsi! Ma non temete, hanno un basso contenuto calorico (una media di 50kcal per 100g) e sono ricchi di fibre, in particolare contengono buone percentuali di fibra insolubile, un vero toccasana per la regolazione delle funzioni intestinali (e con un buon potere saziante), l’ideale anche per problemi di stitichezza.

Un concentrato di bioflavoinodi

In comune tutti i frutti hanno anche un elevato contenuto in bioflavonoidi, come le antocianine che, agendo contro i radicali liberi, hanno azione antiossidante, antinvecchiamento e di protezione del sistema cardiovascolare. Queste molecole aiutano anche a tenere sotto controllo i livelli di colesterolo, hanno proprietà antinfiammatorie e antitumorali e migliorano l’elasticità dei vasi sanguigni e la circolazione, aiutandoci ad evitare problemi come le gambe gonfie, che in estate tendono ad accentuarsi. Inoltre grazie alla presenza di carotenoidi, svolgono una potente azione antiossidante,proteggendoci dall’azione dannosa dei radicali liberi e dei raggi solari!

Sembra anche che gli antiossidanti presenti nei frutti di bosco potrebbero essere tra i migliori alleati per ridurre il rischio di Alzheimer e per contrastare gli effetti negativi dell’invecchiamento sulla mente e sul sistema nervoso: secondo l’American Chemical Society, i frutti di bosco contengono polifenoli che sarebbero in grado di prevenire l’Alzheimer aiutando a disgregare i depositi di beta amiloide caratteristici di questa patologia neurodegenariva.

Ma quali sono le proprietà dei frutti rossi più famosi?

Quelli che io amo più di tutti sono i lamponi, tra i frutti rossi sono senz’altro i più completi, in quanto hanno un particolare profilo vitaminico (ricchi in B1, B2, C ed E) e sono ricchi di acido folico. Hanno un potente effetto diuretico, antinfiammatorio, disintossicante e protettivo nei confronti della parete vascolare. La bassa percentuale di zuccheri in essi contenuti rendono i lamponi consigliati anche ai diabetici, e l’infuso di foglie aiuta contro la diarrea. Grazie alla presenza di acido folico e vitamina P, i lamponi sono molto utili in particolare a noi donne.

I mirtilli

I mirtilli contengono notevoli quantità di antociani, sostanze antibatteriche che risultano utili nella prevenzione delle infezioni delle vie urinarie, proteggono la retina e sono ottimi alleati della salute dei denti. Inoltre sono i compagni ideali degli sportivi: dopo aver fatto sport è consigliato sempre fare il pieno di antiossidanti e vitamine C ed A e i mirtilli rispecchiano queste caratteristiche. Lo sapete che i mirtilli sono i frutti più ricchi di vitamina C? Molta di più delle blasonate e costose BACCHE DI GOJI.

Le more

Le more sono forse le meno commercializzate, ma le più tipiche della nostre regione: nelle nostre campagne abbondano infatti i gelsi. Grazie al loro contenuto di vitamine e sali minerali, aiutano a regolarizzare il ciclo mestruale, anche per il contenuto di acido acetilsalicilico che favorisce la fluidificazione del sangue. Sono ricche di fibre, aiutano a mantenere bassi i livelli di omocisteina nel sangue, sostanza che, se elevata, è un fattore di rischio per trobosi vascolare. Facilitano lo smaltimento di acido urico e contengono acido folico (vitamina B9), molto importante soprattutto nei primi mesi di gravidanza una carenza di questo acido aumenta il rischio di una malformazione del feto o di problemi di crescita del feto stesso. Le troviamo tra la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno.

Le fragole

Le fragole hanno proprietà antiossidanti, depurative, battericide, diuretiche e lassative, favoriscono la produzione di serotonina e melatonina e, forse non lo sapete, ma 5 fragole contengono una quantità di vitamina C pari a quella di un’arancia!

Le ciliege

Le ciliegie hanno un’azione depurativa e disintossicante. Le ciliegie sono degli ottimi antinfiammatori: secondo uno studio dell’Università degli Studi di Medicina Integrativa del Michigan, sembra che possano ridurre il rischio di malattie cardiache e gli stati infiammatori. La raccolta ha inizio dalla metà di maggio fino ai primi di luglio.

I ribes

I ribes sono ricchi in ferro, svolgono un’azione diuretica e antinfiammatoria (soprattutto delle vie urinarie), gli acidi del suo succo favoriscono la stimolazione delle secrezioni gastriche, contrastando così gli stati di inappetenza e aiutando la digestione.

Anna Marchioli

Dopo la laurea in scienze biologiche a indirizzo fisio-patologico (vecchio ordinamento), ho deciso di prendere la strada della ricerca scientifica, avendo avuto la possibilità di proseguire i miei studi della tesi di laurea con un Dottorato di Ricerca in patologia sperimentale e clinica, conclusosi nel 2010.
Viste però le scarse possibilità di continuare nel campo della ricerca, ho deciso di uscire dal mondo universitario e per un periodo ho fatto l’informatrice medico-scientifica, per poi passare ad iniziare ad occuparmi di alimentazione.
"Il primo approccio è stato in un centro che si occupava della vendita di integratori e dava delle consulenze nutrizionali gratuite, ma molto approssimative. Da lì ho iniziato ad informarmi, a fare dei corsi di approfondimento ed ho capito che la cosa mi appassionava moltissimo, così una volta conclusa l’esperienza, ho deciso di iniziare a fare la nutrizionista.
Dopo un primo studio aperto a Trieste, mi è capitata l’occasione di collaborare, e soprattutto praticare, come nutrizionista all’interno di un centro dimagrimento. Avevo molta più libertà per la preparazione dei piani alimentari e, grazie ai continui corsi e aggiornamenti, ho potuto mettere in pratica soluzioni sempre più personalizzate per le persone che si presentavano al centro.
Ho iniziato molte nuove collaborazioni con palestre, con centri polimedici e ho iniziato l’attività di docenza all’ENAIP dove mi occupo di insegnare elementi di nutrizione agli aspiranti OSS, un’esperienza molto interessante e soddisfacente. A breve aprirò assieme ad una collega psicologa uno studio a Udine.

E-mail: anna.marchioli@gmail.com
Cellulare: +39 338 7564589
Anna Marchioli

Latest posts by Anna Marchioli (see all)

Chiudi il menu